Da Federico II di Svevia ai Giacobini del 1799…

Il 28 aprile 2017 Papilla/Birbacco apre la Locanda del Viandante per il Federicus 2017 nel giardino del Monastero del Soccorso di Altamura e presenta alle 21,30 il concerto degli Uaragniaun. Ci esibiremo nella più classica e historica delle formazioni con: Maria Moramarco – canto e chitarra; Luigi Bolognese – chitarra e mandoloncello; Silvio Teot – tammorre, darbouka, flauti; Pino Colonna – flauti dritti, ciaramella, chalumeau. Lo spettacolo è gratuito ma non significa che “se non costa una mazza non varrà granchè…”. Dopo questo omaggio all’imperatore svevo tocca ricordare il 1799 italiano. Sabato 20 maggio 2017, al Teatro Mercadante di Altamura spettacolo di musica e teatro, suddiviso in due tempi: nella prima parte il concerto del gruppo Uaragniaun “Giacobini & Sanfedisti”, nella seconda invece la tragi-commedia “Fame di libertà” ad opera della compagnia La banda degli onesti.

Primo tempo

Uaragniaun

Giacobini & Sanfedisti

La musica e la Rivoluzione tra melodramma e tammurriata

con: Maria Moramarco, Luigi Bolognese, Silvio Teot, Nanni Teot.

fonico Leo Zagariello – datore luci Roberto Centoducati

Abbiamo provato a concentrare la nostra riflessione su quelle espressioni musicali, colte e non, che hanno avuto maggiore attinenza con i drammatici avvenimenti che nel 1799 hanno visto protagonisti i sostenitori della Repubblica contrapposti ai realisti. Di alcuni componimenti dell’epoca si conosce la musica e il testo. Ma tanta altra musica è andata perduta. Questo concerto raccoglie suoni e arie, sia giacobine che sanfediste, e gli “omaggi” di musicisti contemporanei che si sono ispirati a quegli avvenimenti attraverso arrangiamenti di canti storici o composizioni inedite. Questo lavoro ha l’obiettivo di “fissare” la colonna sonora degli avvenimenti accaduti nel Regno di Napoli e in particolare ad Altamura nel 1799.

 

Secondo tempo

La banda degli onesti, in collaborazione con Teatro Mercadante srl

Fame di libertà

Tragi-commedia ambientata nella Repubblica Partenopea del 1799  – Testo e regia: Silvano Picerno

  • Spettacolo finalista del Festival Internazionale a Saint Leger du Bourg Denis in Francia
    con: Silvano Picerno, Rosanna Tafuno, Mimmo Frizzale, Michele Santomassimo.

direttore di scena Mariella Labianca – suggeritore Mariolina Popolizio

Questa pièce teatrale è ambientata nei due momenti salienti della rivoluzione partenopea: l’inizio e la fine. Il primo quadro si svolge nel giorno in cui venne piantato l’albero della libertà, che suscitò speranze e sogni di libertà ai rivoltosi. Il secondo quadro si svolge a maggio, quando le truppe borboniche, agli ordini del Cardinale Ruffo, stanno per irrompere ad Altamura, dopo una eroica resistenza. Protagonista una famiglia popolana che vive la Repubblica in modi diversi: il padre la ritiene inutile e dannosa; il figlio lotta con tutte le sue forze per la libertà; la madre appoggia il figlio finchè non appare la morte inesorabile. Riusciranno a salvarsi prima dell’ingresso in città dei calabresi? Il testo è in vernacolo altamurano e ha il sapore agro-dolce delle tragi-commedie.

 

PREZZI BIGLIETTI:

Poltronissime € 10,00 / Poltrone € 9,00 / Palchi centrali € 8,00 / Palchi laterali (posti 1-2) / Loggione (File B-E) € 6,00 / Palchi laterali (posti 3-4) / Loggione (Fila A) € 4,00 / (+ 1,00 €  Diritto di Prevendita)

SCONTO CONVENZIONE (Associazioni, Cral e Enti): – € 2,00 a persona

 

L’incasso sarà devoluto interamente in favore di APLETI (Associazione Pugliese Lotta Emopatie e Tumori Infanzia)

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

I cookies attivi su questo sito non memorizzano dati sensibili, ma permettono di raccogliere informazioni per migliorare la ‘user experience’ del sito da parte degli utenti, il miglioramento dei servizi web, nonché lo sviluppo di nuovi servizi connessi al sito. Questo sito utilizza Google Analytics, un servizio di analisi dei dati fornito da Google, Inc. (“Google”) al fine di migliorare la fruibilità dei servizi web e la comunicazione verso gli utenti, stimare il grado di internazionalizzazione degli utenti, promuovere le attività istituzionali parametrandole alle varie tipologie dell’utenza. Google potrebbe trasferire i dati raccolti a terzi ove imposto dalla legge. I dati sono raccolti per i soli fini istituzionali e non verranno mai ceduti a fini commerciali. Per maggiori informazioni, si veda http://www.google.it/analytics/terms/it.html

Cookies active in this website do not record personal data. However, they allow the collection of information to improve the ‘user experience’ of the website by the users, the enhancement of the web services and the development of new services connected with the website. This website uses Google Analytics that is a data analysis service provided by Google, Inc. (“Google”) to improve the usability of web services and the communications with users, to evaluate the level of internationalization of users, to promote institutional activities according to the various communication target groups. Google may transfer the collected data to third parties, if required by law. Data are collected for institutional purposes only and shall never be transferred for commercial purposes. For further information see http://www.google.it/analytics/terms/it.html

Chiudi